Revisore, una nuova qualifica professionale per lavorare subito in ambito condominiale

Per tutelare i condomini sia in termini di trasparenza e correttezza dei bilanci, sia in termini di maggiore coinvolgimento nella verifica dei conti condominiali il legislatore ha introdotto una nuova qualifica professionale che si affianca o si integra con quella dell’amministratore di condominio: il Revisore condominiale.

Con la legge di riforma del condominio il legislatore ha attribuito all’assemblea dei condomini la facoltà di nominarlo per l’annualità corrente o anche per più annualità. La nuova figura è prevista dall’art. 1130-bis c.c., introdotto dalla legge n. 220/2012 per disciplinare in maniera specifica e chiara la contabilità condominiale colmando una lacuna legislativa in materia. Non si tratta di una novità assoluta, dal momento che anche prima della riforma, pur in assenza di norme specifiche, era comunque possibile nominare un revisore.

Il legislatore inoltre non ha imposto alcun obbligo: la nomina del revisore rimane una mera facoltà che, peraltro, l’assemblea può esercitare in maniera piuttosto discrezionale. Infatti, la nomina non deve necessariamente presupporre il dubbio di qualche irregolarità contabile: la motivazione può essere di qualsiasi natura, anche una semplice verifica della gestione.

Entrando nel merito è quindi bene chiarire chi può svolgere il ruolo di revisore condominiale e come fare a conseguire tale qualifica. Allo stato attuale gli unici requisiti richiesti sono quelli generali della maggiore età e della capacità giuridica. Tuttavia, la complessità dell’incarico esigerebbe invece di affidarsi sempre ad un professionista in possesso delle necessarie competenze, anche in considerazione della nuova disciplina del rendiconto condominiale introdotta proprio dalla riforma.

In virtù di questa lacuna legislativa, ITALIA DIDACTA ha provveduto a qualificare il proprio corso di formazione on line e in aula, tramite CEPAS (Bureau Veritas) al numero di registro dei corsi Qualificati CEPAS (Reg.n° 143) visibile al seguente link: http://www.cepas.it/registri/registro-corsi-qualificati/. CEPAS è un Organismo di Certificazione delle Professionalità e della Formazione, costituito nel 1994 per rispondere all’esigenza del mercato di valorizzare le attività professionali con la massima garanzia di competenza ed esperienza. CEPAS è inoltre “full member” della IPC (International Personnel Certification Association), unica associazione che, a livello mondiale, raggruppa i più importanti Organismi di Certificazione degli Auditor e dei Corsi di Formazione nonché alcuni Enti di Accreditamento.

Ma come si struttura il corso di revisore condominiale?

Il corso on line di ITALIA DIDACTA è composto da cinque capitoli della durata totale di 10 ore valide anche ai fini della formazione continua prevista per legge per chi esercita la professione di amministratore di condominio, (i famosi 15 cfp).

Per seguire le lezioni del corso è indispensabile l’acquisto del manuale edito da ITALIA DIDACTA “Il revisore condominiale” testo in adozione per lo svolgimento delle lezioni. Il manuale è disponibile direttamente online al seguente link. Per gli allievi che preferiscono studiare su computer, tablet o iPad lo stesso testo è disponibile a questo link in formato e-book (PDF). Una volta seguite le lezioni bisogna superare, con il 65 % delle risposte corrette, il test conclusivo composto da 20 domande a risposta multipla.

Alla fine del corso sarà rilasciato l’attestato di qualifica di formazione professionale arrecante numero di iscrizione al registro CEPAS e sarà possibile, da subito, intraprendere l’attività.

SCOPRI IL NOSTRO CORSO ONLINE!

testata-revisore-condominiale