Ombrellone sul balcone in condominio

Posizionare un ombrellone sul balcone di un’unità immobiliare in condominio può far sorgere alcuni dubbi in merito a possibili vincoli o divieti. Approfondiamo la questione.

Chi possiede un balcone o un terrazzo di proprietà esclusiva all’interno di un condominio, può avere la necessità di creare una zona d’ombra per proteggersi dal sole estivo e, quindi, ricorrere all’uso di un ombrellone, il quale, è un’alternativa mobile alla classica tenda da sole.

Il vantaggio di utilizzare un ombrellone rispetto all’installazione di una tenda da sole, è sicuramente quello di poterlo facilmente spostare a seconda delle proprie esigenze, non trattandosi, appunto, di una struttura fissa.

Naturalmente, specie per chi vive in condominio, è molto utile sapere se vi possono essere vincoli o regole precise da rispettare in merito all’utilizzo dell’ombrellone.

A livello normativo, l’art. 1122 c.c. “Opere su parti di proprietà o uso individuale” stabilisce che:

Nell’unità immobiliare di sua proprietà ovvero nelle parti normalmente destinate all’uso comune, che siano state attribuite in proprietà esclusiva o destinate all’uso individuale, il condomino non può eseguire opere che rechino danno alle parti comuni ovvero determinino un pregiudizio alla stabilità, alla sicurezza o al decoro architettonico dell’edificio. In ogni caso è data preventiva notizia all’amministratore che ne riferisce all’assemblea.

Nel caso analizzato, però, l’ombrellone non è da considerarsi “opera”, poiché trattasi di un oggetto “autonomo”, perciò non fissato stabilmente nel luogo in cui viene posizionato. Inoltre, la mobilità dell’ombrellone presuppone che questo non possa né recare un pregiudizio alla stabilità dell’edificio, né ledere il decoro architettonico dello stesso.

Per quanto concerne il decoro architettonico, nel caso in cui dovessero sorgere discussioni con gli altri condòmini, verrà valutato dal giudice il caso concreto e se il posizionamento dell’ombrellone dovesse davvero compromettere l’estetica del condominio, sarà comunque sufficiente spostarlo in una posizione diversa, in modo da non recare alcun danno al decoro dell’edificio.

A livello normativo, quindi, non vi sono limiti o vincoli riguardo il posizionamento di un ombrellone sul proprio balcone, ciò che invece potrebbe ostacolare l’uso dell’ombrellone su un balcone di proprietà esclusiva è il regolamento condominiale contrattuale, ossia quello redatto dal costruttore e accettato da tutti i proprietari, così come potrebbe vincolare l’installazione di una tenda da sole.

Difatti, in presenza di una clausola specifica accettata con il consenso di tutti i proprietari, all’interno del regolamento condominiale contrattuale può esservi uno specifico divieto al diritto di proprietà del singolo condomino relativamente alla propria unità immobiliare.