La mediazione condominiale: il nuovo corso online targato Italia Didacta

mediazione condominiale

Italia Didacta propone un nuovo corso online che approfondisce l’importante tematica della mediazione condominiale e delle normative connesse a questo tipo di procedimento. Il corso permetterà di acquisire n° 4 crediti validi per l’aggiornamento professionale degli amministratori di condominio.

All’interno di un condominio tanti possono essere i motivi che portano a delle controversie tra condòmini o tra condominio e amministratore. Proprio per questo motivo è entrato in vigore l’art. 71 quarter delle Disposizioni di attuazione del Codice Civile, introdotto dalla Legge 220/2012 – Riforma del Condominio e dedicato alle controversie in materia condominiale.

Nella parte iniziale, l’art. 71 quarter, difatti, definisce le controversie e stabilisce che:

Per controversie in materia di condominio, ai sensi dell’articolo 5, comma 1, del decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28, si intendono quelle derivanti dalla violazione o dall’errata applicazione delle disposizioni del libro III, titolo VII, capo II, del codice e degli articoli da 61 a 72 delle presenti disposizioni per l’attuazione del codice.

Parlando di controversie condominiali si arriva, di conseguenza, al tema della mediazione condominiale. Il termine “mediazione” indica un metodo di risoluzione stragiudiziale delle controversie. Si tratta sostanzialmente di un tentativo di conciliazione tra due soggetti che si svolge davanti ad un terzo soggetto imparziale, ovvero il mediatore, il quale media tra le due parti in modo da trovare un accordo e al fine di evitare il ricorso al tribunale.

Le controversie condominiali rientrano tra le materie per le quali è prevista la mediazione obbligatoria e questa viene attuata: nelle controversie tra condominio e condòmini, nelle controversie tra condominio e amministratore e nelle controversie tra condominio ed un terzo soggetto.

I casi più frequenti in cui vi è una procedura di mediazione obbligatoria riguardano controversie condominiali inerenti alle parti condominiali e all’uso delle stesse, alle spese fatte dal condominio in mancanza di autorizzazione dell’assemblea o dell’amministratore, o ancora sono relative alle tabelle millesimali o all’assemblea e all’impugnazione delle delibere.

Per le controversie condominiali, la domanda di mediazione deve essere presentata ad un organismo di mediazione sito nella circoscrizione del tribunale nella quale il condominio è ubicato. La legge, inoltre, dice che l’amministratore di condominio è legittimato a partecipare previa autorizzazione dell’assemblea, attraverso una delibera approvata con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell’edificio.

Data la complessità del tema, Italia Didacta propone un nuovo corso online dal titolo “La mediazione condominiale”, il quale mira ad approfondire la suddetta tematica, ponendo una particolare attenzione alle norme che riguardano il procedimento di mediazione condominiale e i casi di invalidità delle delibere assembleari.

Il corso online è suddiviso in due video lezioni tenute rispettivamente dal Dott. Roberto Bonasia e dall’Avv. Giusy Longo. Previo superamento dell’esame finale, il corsista potrà conseguire n° 4 crediti formativi validi per l’aggiornamento professionale annuale.

Per maggiori informazioni clicca qui: https://www.italiadidacta.com/corso/la-mediazione-condominiale/ oppure può cliccare sul banner qui in basso.

testata-corso-mediazione