GDPR e condominio, obblighi e regole per gli amministratori

Il nuovo GDPR, entrato in vigore a maggio di quest’anno, ha modificato alcune regole in materia di trattamento dei dati personali. Per quanto riguarda la gestione di un condominio le operazioni di “trattamento” dei dati personali si realizzano con: l’elaborazione dell’elenco condomini, la predisposizione della tabella millesimale, la redazione del verbale dell’assemblea contenente i nomi dei condomini presenti personalmente o per delega.

Queste operazioni sono da ritenersi lecite e legittime perché riferite a informazioni pertinenti e non eccedenti le finalità da perseguire con il trattamento stesso. I divieti scattano invece nel momento in cui vengono riportati nell’elenco dei condomini in formato cartaceo o elettronico, accanto ai nomi dei condomini (o dei conduttori) annotazioni personali.

Il condominio è obbligato inoltre alla tenuta del registro delle attività di trattamento quando tratta categorie ‘particolari’. Tra queste si considerano tali quelle inerenti dati sanitari di chi abbia subito un danno all’interno del condominio o chi richieda una convocazione assembleare relativa al superamento delle barriere architettoniche nell’edificio di residenza.

Il nuovo GDPR parla poi di obbligatorietà nel caso in cui vengano effettuati particolari trattamenti come la tenuta dei registri di chi ha prestato una attività lavorativa all’interno del condominio amministrato.

Sui dati sensibili è bene sottolineare che se l’amministratore di condominio, nell’ambito delle sue mansioni, dovesse trattare dati personali che dovessero rilevare l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l’appartenenza sindacale, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all’orientamento sessuale della persona, dovrà inoltre raccogliere il consenso diretto presso l’interessato (art. 9 GDPR).

Anche se volesse utilizzare i dati personali per effettuare un trattamento che esula dalle finalità per i quali sono stati raccolti, (artt. 6, 7, 9 GDPR) dovrà necessariamente raccogliere il consenso (ad esempio attività promozionali e/o commerciali).

Vorresti formarti sul nuovo GDPR? Segui il nostro corso online, approfittando dell’OFFERTA di Dicembre del 10% DI SCONTO, inserendo in fase di acquisto il codice coupon “CHRISTMAS10”.
Cosa aspetti? Non farti trovare impreparato: clicca sulla foto qui in basso!

testata-corso-gdpr-condominio