Cos’è il condominio orizzontale?

In ambito condominiale esistono svariate tipologie abitative che sono tra loro legate da un vincolo di condominialità, una di queste è il condominio orizzontale. Ma cosa s’intende con questa definizione? Il condominio orizzontale è una delle molteplici tipologie abitative nei quali vi è una forma di comunione di servizi, impianti e beni tra unità immobiliari che appartengono a diversi proprietari e che, per l’appunto, hanno uno sviluppo orizzontale, si pensi al tipico esempio delle villette a schiera. Difatti, l’art. 1117 bis del codice civile, introdotto con la legge n. 220 del 2012, riprendendo precedenti pareri giudiziali, ha stabilito che le norme condominiali “si applicano, in quanto compatibili, in tutti i casi in cui più unità immobiliari o più edifici ovvero più condominii di unità immobiliari o di edifici abbiano parti comuni ai sensi dell'articolo 1117 del c.c.” Pensando sempre all’esempio delle villette a schiera che rientrano nella definizione di condominio orizzontale, si può facilmente dedurre che, così come negli edifici che si sviluppano verticalmente, queste [...] Leggi Tutto...

Nuovo corso di aggiornamento online targato Italia Didacta: “Legionella nei sistemi di acqua sanitaria: responsabilità e ruoli per gli amministratori di condominio”

Il problema legato alla proliferazione della legionella nei condomini è un aspetto al quale l’amministratore di condominio deve fare molta attenzione. Per questo motivo Italia Didacta, con il prezioso contributo della GF Piping Systems, ha realizzato un corso di aggiornamento online dedicato a questa rilevante problematica. Italia Didacta, in collaborazione con la GF Piping Systems, fornitore leader di sistemi di tubazioni in plastica e metallo, nonché divisione della multinazionale Georg Fischer Corporation, propone un nuovo corso di aggiornamento online dedicato ad una tematica molto importante, ovvero quella relativa ai sistemi di prevenzione e di contrasto della legionella negli edifici. Il corso online è tenuto dall’Ing. Valerio Di Stefano, il quale parte dai rischi connessi alla proliferazione del batterio della legionella, specie negli edifici residenziali, e approfondisce le possibili soluzioni che la tecnologia offre per la prevenzione e per il contrasto attivo della problematica, senza tralasciare le responsabilità degli amministratori di condominio in merito a questa importante problematica. Il rischio della proliferazione del batterio della legionella [...] Leggi Tutto...

Italia Didacta presenta il Nuovo Corso Online per diventare Revisore Condominiale

Il nuovo corso online di Italia Didacta abilitante alla figura di Revisore Condominiale approfondisce, in modo pratico e dettagliato, tutte le nozioni fondamentali per esercitare al meglio la professione. Una delle figure professionali sempre più richieste in ambito condominiale è quella del Revisore Contabile Condominiale, introdotta dalla Legge di Riforma del Condominio n. 220/2012 e disciplinata dall’articolo 1130-bis del codice civile. L’attività del Revisore Contabile Condominiale è quella di controllo e verifica, in modo trasparente, della contabilità condominiale, in modo da tutelare il condominio. Il Revisore, quindi, è colui che è chiamato per esprimere un giudizio oggettivo ed attendibile sull’operato dell’amministratore di condominio per ciò che riguarda la contabilità, difatti, in qualsiasi momento l’assemblea può decidere di nominare un revisore contabile condominiale per accertarsi che l’attività contabile dell’amministratore sia stata portata avanti in modo corretto. Data la responsabilità che attiene al professionista Revisore Condominiale, Italia Didacta propone un Nuovo Corso Online per formare il futuro Revisore Condominiale, partendo dalle basi della contabilità e della revisione [...] Leggi Tutto...

Pulizia delle scale condominiali: ruolo dell’amministratore e ripartizione delle spese

La pulizia delle scale in condominio è fondamentale, poiché trattasi di uno degli spazi comuni più utilizzati dai condòmini stessi e dai visitatori dell’edificio. Ma chi sceglie l’impresa di pulizie? E come vanno suddivise le spese? La tematica delle pulizie delle parti comuni all’interno di un condominio, è sempre molto dibattuta, perciò è necessario cercare di fare un po’ di chiarezza da un punto di vista legislativo. Innanzitutto, è bene soffermarsi sui poteri dell’amministratore di condominio. L’articolo 1130 del codice civile stabilisce quali sono i poteri dell’amministratore e tra i vari punti elencati che attengono al suo ruolo vi è l’amministrazione ordinaria delle parti comuni e l’esercizio dei servizi comuni del condominio. Ciò implica, quindi, che in alcuni casi l’amministratore può prendere delle decisioni in modo autonomo, ovvero senza preventiva deliberazione dell’assemblea, ed è proprio in questo contesto che rientra anche la stipula dei contratti necessari alla manutenzione e alla gestione ordinaria delle parti comuni, quindi anche i contratti inerenti alla pulizia dell’edificio. Pertanto, dal [...] Leggi Tutto...

Sostituzione delle persiane in condominio: regole e norme

Quali sono le regole da rispettare e le norme da tenere in considerazione per la sostituzione delle persiane del proprio appartamento in condominio? Quando il proprietario di un immobile sito all’interno di un condominio decide di effettuare dei lavori per sostituire le persiane del proprio appartamento, deve tenere a mente che questo tipo di intervento necessita di approvazioni e autorizzazioni da parte del condominio. Sostanzialmente, i limiti riferiti alla sostituzione di imposte e persiane sono due: innanzitutto questo tipo di intervento non deve pregiudicare la stabilità e la sicurezza dell’edificio e, inoltre, non può incidere sull’estetica dello stabile. A tal proposito, l’articolo 1122 del codice civile, stabilisce che: Ciascun condomino, nel piano o porzione di piano di sua proprietà, non può eseguire opere che rechino danno alle parti comuni dell'edificio. La giurisprudenza, con numerose sentenze, ha chiarito che il concetto di “danno” stabilendo che non è esclusivamente da riferirsi ad un danno materiale, bensì è considerato “danno” anche ledere il decoro architettonico di un edificio, [...] Leggi Tutto...

Animali domestici in condominio: quali sono le regole da seguire?

Può essere vietata la detenzione degli animali domestici in condominio? Quali sono gli obblighi previsti per i proprietari? Approfondiamo di seguito l’argomento. La Riforma del Condominio avvenuta con la legge n. 202/2012 ha regolamentato la presenza di animali domestici all’interno dei condomini, difatti l’articolo 1138 del codice civile “Regolamento di condominio” nel quale viene specificato che: “Le norme del regolamento non possono vietare di possedere o detenere animali domestici.” Questa disposizione normativa è stata creata chiaramente per tutelare il legame affettivo che generalmente si instaura tra uomo e animale. Esiste solo un caso in cui potrebbe essere inserito nel regolamento condominiale la detenzione di animali in casa, ma si tratta di un regolamento condominiale che dovrebbe essere approvato all’unanimità sia in assemblea che al momento della stipula degli atti di acquisto dei singoli appartamenti, casistica comunque molto rara. In generale, un regolamento condominiale non può stabilire limiti o divieti per ciò che concerne la proprietà esclusiva dei condòmini, difatti, l’unico caso in cui ad un [...] Leggi Tutto...

Quali sono le funzioni del Revisore Contabile Condominiale?

È necessario che un condominio abbia sempre tutti i conti in regola dunque spesso si ricorre alla figura del revisore condominiale per verificarne la correttezza. Approfondiamo nomina e funzione di questa importante figura professionale. La figura professionale del revisore contabile condominiale, come sappiamo, è stata introdotta dall’art. 1130 bis del codice civile “Rendiconto Condominiale”, il quale stabilisce che: Il rendiconto condominiale contiene le voci di entrata e di uscita ed ogni altro dato inerente alla situazione patrimoniale del condominio, ai fondi disponibili ed alle eventuali riserve che devono essere espressi in modo da consentire l'immediata verifica. Si compone di un registro di contabilità, di un riepilogo finanziario, nonché di una nota sintetica esplicativa della gestione con l'indicazione anche dei rapporti in corso e delle questioni pendenti. L'assemblea condominiale può, in qualsiasi momento o per più annualità specificamente identificate, nominare un revisore che verifichi la contabilità del condominio. La deliberazione è assunta con la maggioranza prevista per la nomina dell'amministratore e la relativa spesa è ripartita fra [...] Leggi Tutto...

Italia Didacta propone due nuovi corsi di aggiornamento online per la formazione continua degli Amministratori di Condominio

Italia Didacta arricchisce il suo ventaglio di proposte formative con due nuovi corsi online relativi all’ambito fiscale e alla sicurezza in condominio. Nell’ottica della formazione costante e necessaria per tutti coloro che svolgono la complessa attività dell’amministratore di condominio, Italia Didacta propone due edizioni aggiornate dei corsi di formazione online riguardanti due tematiche fondamentali nel settore della gestione di immobili: “Bilancio consuntivo e preventivo” e “Impianti termici”. Come si redige il documento di rendiconto condominiale? Qual è la differenza tra bilancio consuntivo e preventivo? Il corso di aggiornamento online, tenuto dalla Dott.ssa Valentina Marzo, risponde a queste e a molte altre domande, chiarendo ogni perplessità relativa alla compilazione e alla redazione di quello che può essere definito il documento più importante del condominio. La Dott.ssa Marzo, inoltre, farà un focus anche su come deve essere fatto il passaggio di consegne e sulla fatturazione elettronica. La partecipazione ed il relativo completamento del corso permetteranno al corsista di conseguire n°2 crediti formativi validi per l’aggiornamento continuo e [...] Leggi Tutto...

Potabilità dell’acqua in condominio e responsabilità dell’Amministratore

L’Amministratore di Condominio può essere considerato responsabile della possibile contaminazione dell’acqua in condominio? Approfondiamo di seguito la tematica. Una delle questioni più discusse in ambito condominiale è quella legata alle responsabilità dell’amministratore circa il controllo sulla potabilità dell’acqua in condominio. Legalmente, l’acqua si definisce “potabile” quando può essere utilizzata per uso domestico o bevuta dall’uomo, senza alcun pericolo per la propria salute. A tal proposito, difatti, è risaputo che l’acqua può contenere sostanze inquinanti e di conseguenza nocive per l’uomo, pertanto, è estremamente importante, anche nei condomini, porre un’attenzione particolare alla potabilità dell’acqua che viene usata all’interno delle abitazioni, ma anche negli spazi comuni condominiali, si pensi semplicemente alla pulizia degli stessi spazi o all’acqua destinata ad innaffiare le piante dei giardini condominiali. A livello giurisprudenziale, in termini di responsabilità legate alla potabilità dell’acqua, il d.lgs. 31/2001, disciplina la qualità delle acque destinate al consumo umano, con lo scopo di proteggere e tutelare la salute umana dagli effetti negativi che derivano dalla contaminazione delle acque. [...] Leggi Tutto...

Installazione delle pergole bioclimatiche: vincoli e limiti

Quali sono le regole da seguire e i vincoli da tenere in considerazione per installare una pergola bioclimatica in condominio? Le pergole bioclimatiche non solo altro che l’evoluzione delle pergole tradizionali fisse e, a differenza di queste ultime, le pergole bioclimatiche sono composte da lamelle di alluminio orientabili a mano o per mezzo di un telecomando e la loro funzione è quella di dare la possibilità di scegliere l’angolazione desiderata in modo che possano schermare efficacemente lo spazio esterno dai raggi solari, dal vento o dalla pioggia. Alcune di queste pergole permettono anche l’installazione di tende laterali le quali consentono di “isolare” completamente lo spazio sottostante, proteggendolo dalle condizioni climatiche avverse e permettendo all’ambiente di mantenere la temperatura all’interno sempre costante. Per quanto concerne l’installazione di una pergo-tenda, il Consiglio di Stato (sentenza 1777/2014) ha stabilito che si tratta di una struttura leggera e amovibile, caratterizzata da elementi in metallo o in legno di esigua sezione, coperta da telo anche retrattile, stuoie in canna o [...] Leggi Tutto...