Regolamentazione delle parti comuni del condominio e passaggio di consegna

Italia Didacta vi propone un momento di approfondimento dedicato, in particolare a due tematiche: la prima è relativa al tema delle normative che regolano l’utilizzo delle parti comuni all’interno di un edificio condominiale, mentre la seconda riguarda il passaggio di consegna tra l’amministratore uscente e quello entrante. L’Avv. Giusy Longo, docente formatore di Italia Didacta, argomenterà ed approfondirà gli argomenti citati durante il corso di aggiornamento in webinar, organizzato da Italia Didacta e mirato al raggiungimento dei 15 crediti formativi validi per l’anno 2020, obbligatori per la formazione professionale continua. Il corso terminerà il 21 luglio. Il Corso di Aggiornamento Webinar si terrà dal 1° al 21 Luglio 2020. Per poter partecipare ai prossimi Corsi di Aggiornamento, iscriviti alla nostra newsletter! Gli ultimi articoli pubblicati Videocitofono in condominio: installazione, sostituzione e ripartizione delle spese Italia Didacta: in partenza il corso di aggiornamento in Webinar per acquisire i 15 crediti formativi obbligatori Qual è il ruolo dell’amministratore nell’assunzione del portiere condominiale? Fallimento del condòmino e recupero delle spese condominiali Tetto [...] Leggi Tutto...

Al via al corso di aggiornamento in Webinar organizzato da Italia Didacta

Parte oggi, 1° luglio 2020, il corso di aggiornamento dedicato agli Amministratori di Condominio in modalità Webinar proposto da Italia Didacta. Per superare le restrizioni imposte in questo particolare periodo di emergenza epidemiologica, Italia Didacta ha organizzato un corso di aggiornamento dedicato a tutti gli Amministratori di Condominio, in modalità Webinar. Come ben sappiamo, il D.M. 140/2014 ha imposto a tutti coloro che svolgono l’attività di Amministratore di Condominio l’obbligo di formazione ed aggiornamento professionale continuo, attraverso l’acquisizione di 15 crediti formativi validi per l’anno in corso. Il D.M. 140/2014 ha infatti stabilito che entro l’8 ottobre di ogni anno ogni Amministratore di Condominio dovrà acquisire i 15 crediti formativi e, di conseguenza, il relativo Attestato di aggiornamento. Perciò, per agevolare tutti coloro che intendono acquisire i 15 crediti formativi relativi all’anno 2020, Italia Didacta ha organizzato un corso di aggiornamento in webinar seguendo una calendarizzazione precisa e che tratterà le seguenti tematiche: la sanificazione in ambito condominiale, il contenzioso legale, la sicurezza in condominio, [...] Leggi Tutto...

Il Superbonus 110% e la gestione di un Supercondominio

Italia Didacta vi propone un nuovo incontro di approfondimento dedicato a due argomenti molto interessanti: in primo luogo approfondiremo la novità del Superbonus 110% introdotta dal Decreto Rilancio n°34/2020, argomento attualmente molto discusso; in secondo luogo verrà introdotta la tematica del Supercondominio e le varie normative relative alla gestione di questa tipologia particolare di immobile. Il Dott. Roberto Bonasia, docente formatore di Italia Didacta, cercherà di chiarire i punti più salienti delle tematiche citate. Inoltre, questi argomenti verranno analizzati ed approfonditi durante il Corso di Aggiornamento in Webinar che Italia Didacta ha organizzato dal 1° al 21 luglio, mirato al raggiungimento dei 15 crediti formativi validi per l’anno 2020, obbligatori per la formazione professionale continua. Per maggiori informazioni sul Corso di Aggiornamento in modalità Webinar clicca QUI. Ultimi articoli pubblicati Videocitofono in condominio: installazione, sostituzione e ripartizione delle spese Italia Didacta: in partenza il corso di aggiornamento in Webinar per acquisire i 15 crediti formativi obbligatori Qual è il ruolo dell’amministratore nell’assunzione del portiere condominiale? [...] Leggi Tutto...

Multiproprietà e Condominio

Cos’è e come funziona la “multiproprietà”? Qual è il rapporto tra multiproprietà e condominio? Approfondiamo di seguito la tematica. Una casistica particolare che può trovarsi in un condominio è quella della multiproprietà. Questa formula è particolarmente diffusa nelle località di villeggiatura ed è una tipologia di contratto che prevede l’acquisto congiunto di un immobile da parte di più soggetti che ne condividono la proprietà, ma potranno usufruirne solo in un determinato periodo dell’anno, in modo da creare una rotazione. Perciò il multiproprietario assume così la contitolarità dell’immobile, ma ha il diritto di goderne ad uso esclusivo solo per un periodo di tempo limitato. Esistono diverse tipologie di multiproprietà: azionaria (acquisto da parte delle persone di quote della società proprietaria del complesso edilizio), immobiliare (acquisto da parte delle persone di quote di proprietà delle unità immobiliari) e alberghiera (ha come oggetto un albergo).  Il vantaggio dell’acquisto di una multiproprietà è legato soprattutto all’investimento iniziale, poiché chiaramente è più contenuto rispetto all’acquisto di un immobile in piena [...] Leggi Tutto...

Il contenzioso legale e la sanificazione in ambito condominiale

Italia Didacta offre un momento di approfondimento su due tematiche molto rilevanti che riguardano l’Amministratore di condominio, ovvero il contenzioso legale in materia condominiale e la sanificazione delle parti comuni del condominio. Ad affrontare ed approfondire gli argomenti l’Avv. Alessia Laterza, specializzata nelle controversie condominiali e docente formatore di Italia Didacta. I temi trattati durante questa video intervista verranno ampiamente approfonditi durante il Corso di Aggiornamento in Webinar che si terrà dal 1° al 21 luglio organizzato da Italia Didacta e mirato al raggiungimento dei 15 crediti formativi validi per l’anno 2020, obbligatori per la formazione professionale continua. Per maggiori informazioni sul Corso di Aggiornamento in modalità Webinar clicca QUI. Ultimi articoli pubblicati Videocitofono in condominio: installazione, sostituzione e ripartizione delle spese Italia Didacta: in partenza il corso di aggiornamento in Webinar per acquisire i 15 crediti formativi obbligatori Qual è il ruolo dell’amministratore nell’assunzione del portiere condominiale? Fallimento del condòmino e recupero delle spese condominiali Tetto Verde: tipologie e vantaggi Lavori di ristrutturazione e accesso [...] Leggi Tutto...

Piscina condominiale: responsabilità e sicurezza

È possibile che alcuni condomini dispongano della piscina. Ma chi è il responsabile della struttura? Quali sono gli aspetti da tenere in considerazione? Con il sopraggiungere della stagione calda abitare in uno stabile dotato di piscina condominiale è indubbiamente una grande fortuna. Chiaramente, uno stabile con una piscina acquisisce un importante valore aggiunto, ma chi ha la responsabilità della gestione di una piscina condominiale? Salvo diversa designazione, il responsabile della struttura è solitamente l’Amministratore di Condominio, poiché la piscina è un bene comune destinato alla collettività, pertanto rientra tra le parti comuni dell’edificio. In quanto responsabile, l’amministratore è obbligato agli adempimenti necessari per garantire la sicurezza e la tutela di coloro che ne usufruiscono. È molto importante, quindi, che l’amministratore assicuri il corretto funzionamento della struttura sotto l’aspetto tecnologico, gestionale e organizzativo, pertanto è necessario redigere un piano di controllo dell’impianto. Un altro aspetto fondamentale è quello di garantire tutti i requisiti igienico-ambientali previsti. Per quanto riguarda le piscine profonde più di 1,40m. e con [...] Leggi Tutto...

Il Ruolo dell’Amministratore per la Sicurezza in Condominio

Italia Didacta propone un approfondimento sulla tematica del ruolo dell’Amministratore di condominio riguardo ciò che concerne l’ambito della sicurezza condominiale. Ad approfondire l’argomento l’Ing. Giuseppe Cacucciolo, docente formatore di Italia Didacta. I temi trattati durante la video intervista verranno approfonditi durante il corso di aggiornamento in webinar che si terrà dal 1° al 21 luglio, proposto da Italia Didacta e mirato al raggiungimento dei 15 crediti formativi validi per l’anno 2020 ed obbligatori per la formazione professionale continua. Per maggiori informazioni sul Programma e sullo svolgimento del Corso Webinar di Aggiornamento da 15 cfp clicca QUI. Leggi Tutto...

Cappotto termico: pro e contro dei materiali più utilizzati

Prima di procedere con l’installazione di un cappotto termico, è importante valutare attentamente le tipologie di materiali disponibili sul mercato. Approfondiamo di seguito i vantaggi e gli svantaggi delle varie tipologie di materiali. La realizzazione del cosiddetto “cappotto termico”, soprattutto per quanto concerne gli edifici condominiali, è estremamente utile e presenta numerosi vantaggi. In primis, grazie all’installazione del cappotto termico, è possibile combattere l’inquinamento indoor, garantendo quindi una qualità dell’aria ottimale; un altro dei vantaggi è quello di ridurre l’impatto sull’ambiente del settore residenziale; infine, il vantaggio più “tangibile” è indubbiamente il sostanzioso risparmio economico; difatti, applicare un cappotto termico per esterni, consente di ridurre le bollette relative alla climatizzazione di circa il 45%, proprio perché grazie a questo sistema si abbatte la dispersione termica e, quindi, il consumo di energia necessario per riscaldare o refrigerare un ambiente. In virtù di questi innumerevoli vantaggi e concentrandoci sulla realizzazione del cappotto termico esterno è importante valutare i tipi di materiali disponibili e quelli migliori da utilizzare. [...] Leggi Tutto...

La polizza assicurativa e l’amministratore di condominio

La stipulazione di un’assicurazione condominiale è molto importante per la tutela rispetto a guasti e incidenti. Approfondiamo di seguito la tematica. Sebbene la Legge 220/2012 di riforma del condominio, non abbia imposto l’obbligatorietà dell’assicurazione dei fabbricati in condominio, stipulare un contratto di assicurazione serve per trasferire i rischi derivanti dall'attività dello stabile condominiale dai condòmini alla compagnia assicuratrice. A tal proposito, l’art. 1882 del Codice Civile sancisce che: L'assicurazione è il contratto col quale l'assicuratore, verso pagamento di un premio, si obbliga a rivalere l'assicurato, entro i limiti convenuti, del danno ad esso prodotto da un sinistro, ovvero a pagare un capitale o una rendita al verificarsi di un evento attinente alla vita umana.   In materia condominiale la polizza globale del fabbricato è quella tipologia di contratto stipulato dal condominio con una compagnia assicurativa, attraverso il quale viene assicurato l’intero stabile con tutte le sue pertinenze. Nella forma base, la polizza copre i danni derivanti da incendi, scoppi e fulmini, acqua condotta e quelli arrecati a terzi. Naturalmente vi è la possibilità di attivare ulteriori garanzie accessorie per rendere la [...] Leggi Tutto...

Manutenzione e collaudo dell’ascensore: quali sono gli obblighi dell’Amministratore di Condominio?

Approfondiamo di seguito la tematica relativa alle normative vigenti sugli ascensori condominiali e al ruolo dell’amministratore di condominio in riferimento alla corretta gestione di essi. L’attuale normativa ascensori riguarda molti aspetti legati alla manutenzione e al funzionamento di essi. In riferimento al mondo condominiale, la normativa di riferimento inerente agli ascensori condominiali è il D.P.R. 162/99, noto anche come “direttiva ascensori”. Il suddetto Decreto sancisce, attraverso regole molto chiare e precise, la messa in esercizio degli ascensori, la manutenzione e le verifiche periodiche ed inoltre detta le precise disposizioni in materia edilizia e urbanistica, necessarie affinché l’impianto possa essere ritenuto idoneo. A proposito della manutenzione periodica, il D.P.R. 162/99 specifica che il legale rappresentante del condominio, ossia l’amministratore condominiale, si occupi di far effettuare le manutenzioni dell’ascensore, generalmente, a cadenza semestrale. Per quanto riguarda, invece, le verifiche periodiche, queste devono essere svolte con cadenza biennale da enti autorizzati a tale esercizio. Per utilizzare gli ascensori installati prima dell’emanazione del D.P.R. 162/99, l’amministratore di condominio ha [...] Leggi Tutto...